venerdì 18 gennaio 2013

Bagels

Domenica scorsa era una giornata fredda e grigia, di quelle che non invitano ad uscire, anzi è bellissimo restare a casa, in poltrona, con un té caldo, qualche dolcetto e una pila di libri e giornali di cucina da sfogliare. Capita così raramente di potersi concedere un intero pomeriggio di totale relax che .. ce lo siamo preso tutto, io con i miei libri, mio marito con i suoi.
Certo, dopo qualche ora trascorsa a guardare immagini di soffici torte di mele, pagnotte ben lievitate, risotti cremosi e brownies al cioccolato .. è impossibile non desiderare di andare in cucina a preparare qualcosa di nuovo e goloso. Niente dolci: avevamo già mangiato con il té, tra una lettura e l’altra una quantità di mini muffin al cioccolato, la cena era già stabilita dal mio inflessibile menu settimanale e quindi ho deciso di fare dei panini, impastare è sempre un’attività divertente e rilassante. Ho preparato questi bagels, che nella versione più comune hanno la superficie ricoperta di semini di papavero o di sesamo. Io li ho lasciati al naturale. La particolarità di questi panini ‘americani’ fatti a ciambella è che sono cotti qualche minuto in acqua bollente prima di essere messi in forno, a questo si deve la loro consistenza, leggermente gommosa con crosta croccante. Possono essere farciti in mille modi, preferibilmente con ripieni ‘salati’, quasi indispensabile un formaggio cremoso con cui spalmarli prima di aggiungere salmone affumicato e pochissimo pepe nero (la nostra versione di domenica, un mini antipasto mangiato prima di riuscire a fotografarlo!), pomodoro, una foglia di insalata e fettine di uovo sodo, bresaola e un po’ di rucola oppure un filo di olio extra vergine di oliva (versione della foto) .. quello che si vuole. Appena fatti sono molto buoni, croccanti ed ‘elastici’ al punto giusto. Se non si consumano subito è meglio congelarli, si possono poi riscaldare nel tostapane o sotto il grill al momento di mangiarli. Tornano .. come nuovi!


BAGELS



Ingredienti per 8 bagles:

550 gr di farina ‘0’  tipo manitoba
14 gr di lievito di birra fresco
8 gr di zucchero semolato
300 ml di acqua tiepida
2 cucchiaini da caffè di sale + 2 cucchiaini per salare l’acqua dove cuocere i bagels
qualche cucchiaio di latte per lucidarli prima della cottura (o l’albume di un uovo)



Metti in una caraffa 100 gr di acqua tepida, il lievito e lo zucchero. Mescola rapidamente per far sciogliere lievito e zucchero e lascia riposare 10 minuti.
In una ciotola metti la farina, condiscila con il sale (2 cucchiaini), quindi aggiungi l’acqua con il lievito, incorporala alla farina e aggiungi l’acqua restante.
Impasta prima nella ciotola, poi metti la pasta su un piano infarinato e lavorala una decina di minuti, in modo da ottenere una pasta elastica e liscia (in alternativa puoi usare la planetaria).
Fai la palla e metti la pasta a riposare in una ciotola pulita, leggermente unta di olio. Copri con pellicola e lascia lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).
Trascorso il tempo di lievitazione suddividi il panetto in otto palline uguali e dai forma alle ciambelline: prima fai un foro al centro di ogni pallina, poi allargalo delicatamente fino ad ottenere la forma che ti piace.
Disponi i  bagels in una teglia foderata di carta da forno e lascia lievitare ancora 30 minuti.
Accendi il forno a 220 gradi e porta ad ebollizione due litri di acqua con i 2 cucchiaini in più di sale.
Trascorso il tempo della seconda lievitazione, sbollenta i bagels nell’acqua bollente, tuffandoli nella pentola uno alla volta (due al massimo, se la pentola è capiente). Devono bollire solo un minuto per parte.
Estrai i bagels dall’acqua bollente e rimettili nella teglia foderata di carta da forno.
Quando tutti i bagels sono stati ‘precotti’ in acqua, spennellali con qualche cucchiaio di latte (o con albume di uovo se li preferisci più lucidi) e cuoci in forno già caldo per 20/25 minuti, fino a quando la superficie diventa dorata.
L’ideale è servirli appena tiepidi.

EASY: lunchbox: in pausa pranzo, farcito con formaggio spalmabile, bresaola e foglie di rucola. Condisci con un filo di olio extra vergine di oliva.


 
CHIC: invito per un aperitivo veloce prima del cinema: tagliali a metà, tostali lievemente nel tostapane o sotto il grill e servi ogni metà (senza ricomporre i panini) spalmata con crème fraiche, qualche fetta di salmone affumicato ed un piccolo ciuffo di cerfoglio o pepe fresco (pochissimo) macinato al momento. Se non usi la crème fraiche, puoi sostituirla con formaggio cremoso amalgamato con un po’ di yogurt greco...

22 commenti:

  1. Sono davvero perfetti! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, grazie della visita. a presto.

      Elimina
  2. Interessante questa ricetta, chissà perchè me li immagino sempre dolci invece come panini mi attirano di più! Buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cieo Ely, anche io li preferisco nella versione salata. Buona settimana e grazie di essere passata da qui!

      Elimina
  3. Bellissimi, perfetti e deliziosi! Mai fatti e mi attirano immensamente: se mi dici poi che si possono congelare e gustare scaldati come 'nuovi'.. beh, mi hai convinta! :) Ti abbraccio forte e ti auguro un felicissimo week end! :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, sono molto divertenti da fare e si, congelati ritornano buonissimi. Provali, tu sei talmente brava che ti verranno perfetti! Baci e grazie della visita.

      Elimina
  4. Deliziosi questi bagel, molto ben fatti !!!Complimenti!!!!
    Buona serata :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely, io sono sempre in ritardo con le risposte, scusatemi! A presto.

      Elimina
  5. Ciao Antonella:* proprio qualche giorno fa un'amica ha postato i bagels con la copertura in sesamo... molto belli anche i tuoi nature... e che ripieno goloso nella prima foto.. complimenti, un bacione e buon fine settimana:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli con il sesamo sono bellissimi, io li faccio senza perchè mio marito non ama molto i semini sul pane, così sono più semplici da vedere ma il gusto è lo stesso. Grazie di essere passata cara Simona!

      Elimina
  6. hanno un aspetto così invitante che non posso non provare a farli
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Sabina, sono divertentissimi! Baci e grazie della visita.

      Elimina
  7. ..che belli...e che voglia. non li mangio da una vita! baci cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri, grazie della visita. Ho scoperto il tuo bel blog, mi troverai tra i tuoi lettori. A presto!

      Elimina
  8. Antonella mi hai letto nel pensiero: è un sacco di tempo che sto cercando ricette collaudate di bagel e pretzel (li adoro entrambe!!!)... Ora me la segno e in settimana me li sparo anche io! un bascio tesoro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara PattyPa, questo, tra le tante che ho provato è quella che mi piace di più, ma ce ne sono a decine e tutte valide! A presto e baci!

      Elimina
  9. Ti sono venuti davvero benissimo, brava e felice domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita Giuliana. Arrivo in ritardo, quindi buon inizio settimana!

      Elimina
  10. Antonella li ho fatto anche io è li trovo molto buoni e' vero che si possono surgelare poi scaldati un po' sono come appena fatti :)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ombretta, ho visto i tuoi bellissimi bagel con il papavero..La prima volta che li ho fatti ho esagerato con le dosi, erano troppi. Ho tentato la strada del 'congelamento' e FUNZIONA! Scongelandoli tornano croccanti al punto giusto. Baci e grazie di essere passata!

      Elimina
  11. che belli, hanno un aspetto assolutamente invitante, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Ciao cara Silvia, grazie della visita e baci!

    RispondiElimina