giovedì 10 marzo 2016

Mousse di ricotta con cioccolato e arancia

Plan less, do more. Ovvero: pianifica di meno e fai di più! Ho letto questa frase in uno dei blog – in questo caso non di cucina – che frequento quasi giornalmente e ho deciso di farne la mia ’frase guida’ per il 2016. Perché io sono una che perde un bel po’ di tempo a pianificare, fare liste e programmare. Tutto. Di settimana in settimana. Ma poi quando arrivo alla fine dell’anno e confronto l’elenco delle ‘cose da fare’ con quello delle ‘cose fatte’… beh il risultato è piuttosto deludente. Perché le mie liste non tengono abbastanza conto degli imprevisti e così i miei progetti ‘in grande’ naufragano nel niente a causa di difficoltà anche banali. Mi basta un mese di super lavoro come quello appena trascorso per far fallire un bel po’ di cose (beh veramente quest’ultimo è stato un mese di lavoro folle e sciagurato, difficile da prevedere in qualsiasi caso).
Ammetto che fare liste per tutto agevoli la vita quotidiana, perché, ad esempio, anche se arrivo a casa la sera alle otto riesco a mettere in tavola una cena decente ad un orario, nonostante tutto accettabile. Ma forse i vantaggi finiscono qui. Per una come me abituata ad avere sempre la testa un po’ tra le nuvole i programmi a lunga scadenza forse non vanno tanto bene. Ne faccio davvero tanti, troppi e ne porto a termine davvero pochi. Quindi per il 2016 ho deciso di non fare nessun ‘macro progetto’ – tranne uno che inseguo con poco successo da qualche anno – e di limitarmi a progettare cose facili e banali da mettere in pratica.
Qui l’argomento è la cucina e le due novità di quest’anno sono l’antipasto del venerdì (ne ho parlato qui), abitudine presa in vacanza e che ripeto a casa per iniziare a gustare il fine settimana con qualche ora di anticipo e il dolce della domenica. Ma non a pranzo, come si faceva da piccoli quando i pranzi della domenica dai nonni si concludevano sempre con una fetta di torta o un dolce al cucchiaio tutto panna e creme. Il mio dolce della domenica conclude una cena leggera: per chiudere in bellezza la giornata e prolungare le cose carine del week end che finisce sempre troppo in fretta. Di solito scelgo dolci semplici e light (o quasi) da fare in poco tempo perché, tranne rare occasioni, io la domenica non ho molto tempo per cucinare. Per questa crema di ricotta ho preso ispirazione da Mimi Thorrison ed ho poi realizzato la ricetta secondo i miei gusti.



MOUSSE DI RICOTTA AL CIOCCOLATO E ARANCIA



 Ingredienti per 4 persone:


300 gr di ricotta di mucca
100 gr di formaggio morbido tipo Philadelphia
100 gr di zucchero a velo

Per decorare:
50 gr di cioccolato fondente al 70%
1 arancia biologica (devi utilizzare la buccia)
2 cucchiaini da caffè di zucchero semolato.

Per prima cosa prepara le zeste di arancia che devono freddarsi prima di essere utilizzate.
Preleva la buccia dell’arancia facendo attenzione a non intaccare la parte bianca che è amara. Tagliala a julienne in striscette molto sottili.
Metti a bollire due bicchieri di acqua in un pentolino.
Appena l’acqua bolle aggiungi nella pentolina le bucce di arancia e fai bollire per 5 minuti.
Scola le bucce e metti a bollire ancora due bicchieri di acqua ripetendo la stessa operazione (quando bolle metti le bucce fai bollire e poi scola).
Fai la stessa cosa una terza volta ma questa volta aggiungi all’acqua i due cucchiaini di zucchero semolato e lascia bollire le bucce. Scolale e lasciale raffreddare distese su un foglio di carta da forno.
Passa la ricotta al setaccio.
In una ciotola metti il philadelphia, lo zucchero a velo e la ricotta setacciata. Amalgama i formaggi in modo da ottenere una crema soffice (io uso un mixer con le pale di silicone).
Metti la mousse in un sac à poche e distribuiscila in 4 coppette.
Metti a raffreddare in frigo. E’ più buona se riposa in frigorifero almeno 3 / 4 ore.
Poco prima di servire fondi il cioccolato per guarnire.
Taglialo in pezzi e mettine una metà in un pentolino a bagnomaria in modo da scioglierlo.
Quando è tutto sciolto, togli dal fuoco, aggiungi la parte restante del cioccolato e fuori dal fuoco fai finire di sciogliere tutto insieme.
Servi la crema di ricotta versando sulle coppette qualche cucchiaio di cioccolato fuso e un cucchiaino di zeste di arancia.



EASY: senza cioccolato e servita in coppettine di cartone tipo quelle del gelato può essere utilizzata come merenda per i bambini accompagnata da un biscottino di frolla home made



CHIC: invece di utilizzare delle coppette grandi come quelle che ho impiegato io, servila dopo cena in piccoli bicchierini insieme al caffè.


22 commenti:

  1. i dolci semplici sono spesso i migliori. Golosi, leggeri e veloci, tre qualità che li rendono unici. Il tuo non fa eccezione e le foto mettono gola!!! Dai che abbiamo superato la metà della settimana... non senti già profumo di domenica, nell'aria? ;) Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fausta, rispondo con più di una settimana di ritardo. Grazie di essere passata e un abbraccio!

      Elimina
  2. Delicata e insieme golosa, ottimo l'abbinamento cioccolato-arancia, bravissima Antonella!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, anche per me cioccolato e arancia sono una coppia che funziona sempre. Grazie del tuo commento e baci!

      Elimina
  3. ....frase guida che dovrei fare anche un po' mia!
    Queste coppette sembrano delle piccole opere d'arte di Pollock... ;)
    strepitose!
    Bacione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, grazie del tuo commento. Baci grandi anche a te. Io spero di farcela a utilizzarla come frase guida, senza perdermi come sempre in mille programmi irrealizzabili. A presto!

      Elimina
  4. STO PREPARANDO IL CUCCHIAINO PER ASSAGGIARE QUESTA BONTA', BRAVA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina, io vado matta per la ricotta, la metterei ovunque. Baci!

      Elimina
  5. "Plan less, do more" ...
    che bello! mi piace!

    https://www.facebook.com/brightside/videos/867436736718404/?pnref=story
    ciao
    Donald

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donald, si devo farcela a pianificare di meno, ma per ora... A presto!

      Elimina
  6. trovo molto indovinato nelle mousse utilizzo della ricotta, che si trasforma in veloce e buon dessert

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gunther, grazie del tuo commento. A me la ricotta piace moltissimo e in abbinamento al cioccolato la trovo molto golosa. A presto!

      Elimina
  7. muy exquisito de lujo con ricotta,abrazos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosita, un bacio e a presto.

      Elimina
  8. Mousse golosa in coppette deliziose!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si le coppettine piacciono molto anche a me. Ogni tanto aggiungo qualcosa alla mia collezione di tazzine e cosette varie, ma tra poco devo uscire di casa per fare spazio a loro!! Baci e grazie!

      Elimina
  9. Deliziosa, un dolce semplice e prelibato bellissimo nella versione chic, insieme al caffè deve essere proprio il massimo!
    Buona serata, a presto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anisja, io sono molto golosa e quando vedo dolce o cioccolato non so resistere! Grazie del tuo commento e a presto.

      Elimina
  10. Antonella... io invece sono la femmina più scombinata della terra: tento di pianificare, ma poi dimentico dove ho messo le mie liste, le penne, i fogli... Mi piace tantissimo queste mousse, semplice e delicata! <3 un bascione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, per la mia esperienza meglio così come fai tu, io panifico tanto come ho detto, ma sono sempre qui. Ugualmente scombinata, tanto vale smettere di fare tutti questi piani. Ti abbraccio e grazie!

      Elimina
  11. Antonella... io invece sono la femmina più scombinata della terra: tento di pianificare, ma poi dimentico dove ho messo le mie liste, le penne, i fogli... Mi piace tantissimo queste mousse, semplice e delicata! <3 un bascione

    RispondiElimina
  12. Questo dolce e' semplice e gustoso...i miei preferiti!!!! E poi anche per noi non proprio piu' bambini, puo' essere un' ottima pausa per festeggiare una giornata speciale o per rallegrare un pomeriggio piovoso. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina