lunedì 21 settembre 2015

Non ricetta # 10 - Frozen Yogurt alla pesca ispirato a Donna Hay

Sembrava già arrivato l’autunno qui, invece questo fine settimana è tornato il sole, la luce estiva e le temperature sono state più calde e gradevoli. Così ho fatto per l’ennesima volta quello che è stato il dolce tormentone di questa caldissima estate: frozen yogurt, questa volta al gusto di pesca.
Il frozen yogurt non è una ricetta (o ‘non ricetta’ che sia) ma un metodo o forse  - meglio ancora – un’idea. Per quanto mi riguarda, l’idea viene da Donna Hay e dal suo stranoto frozen yogurt al mango e banana pubblicato qui. Io non amo particolarmente le banane né lo yogurt alla vaniglia che lei consiglia e ho riutilizzato il metodo di DH adattandolo ai miei gusti. Perché quello che conta in ricette come questa è l’idea, appunto. L’idea per realizzare un dessert light e goloso al tempo stesso che parli ancora un po’ di estate. Perfetto – a mio parere - per il rientro in città, per quelle sere in cui gli amici passano per vedere le foto delle vacanze e per scambiarsi qualche racconto. Anche quando non c’è tempo per un vero invito a cena, ma solo per una cena un po’ improvvisata: aperitivo con qualche idea veloce (pasta sfoglia già pronta con la quale ottenere tartine golose aggiungendo fichi, formaggio, prosciutto, fettine di pane nero spalmate di gorgonzola e decorate con pere affettate sottili….) un piatto unico magari anche solo tante verdure e cus cus e un dolce light possibilmente fresco e ‘fruttato’. Come il frozen yogurt appunto, da realizzare con la frutta preferita. E per accompagnare il tutto, è probabile che tra i souvenir della vacanza ci sia una bottiglia di vino bianco frizzante comprata proprio lì dove lo producono ancora in poche bottiglie o un rosé assaggiato per caso come aperitivo a cena e acquistato dal produttore prima di tornare a casa.
Dopo vari esperimenti ho messo a punto la mia ricetta di frozen yogurt utilizzando il metodo di Donna Hay (semplicissimo: far congelare la frutta e frullare con lo yogurt prima di servire). Io uso yogurt greco, lo addolcisco con lo zucchero a velo (meglio di quello semolato, anche di quello finissimo tipo lo Zefiro) e aggiungo la frutta fatta congelare qualche ora in frigo. A mio parere il migliore è quello alla albicocca e mango, ma quest’anno trovare albicocche buone è stato impossibile, almeno qui dove abito io ed ho adottato questa versione alla pesca (anche pesca e mango non è male…). Le dosi della ricetta sono indicative, conviene fare qualche esperimento e trovare la combinazione preferita.
Nella ricetta originale non si parla della proporzione tra frutta e yogurt, ho visto che per me funziona questa: per ogni 100 gr di frutta 80 gr di yogurt e un cucchiaio da minestra abbondante di zucchero a velo (possibilmente non vanigliato). Tutto qui. Il risultato dopo qualche ora in freezer è un dolce leggero, al gusto di frutta, sufficientemente cremoso da poter essere considerato un gelato. A mio parere non conviene ricongelarlo, mangiato dopo un solo – piuttosto breve - passaggio in freezer è più buono, altrimenti cristallizza troppo e perde cremosità.


FROZEN YOGURT ALLA PESCA (ISPIRATO A DONNA HAY)




Ingredienti per 4 persone (le dosi sono indicative):


850 gr di pesche (si devono ottenere circa 500 gr di frutta sbucciata e privata dei noccioli)
400 gr di yogurt greco
4 cucchiai da minestra (abbondanti) di zucchero a velo



Lava le pesche, sbucciale, privale del nocciolo e tagliale in pezzi non molto grandi.
Sistema i pezzi di frutta in una busta di plastica di quelle utilizzate per congelare i cibi e mettili nel congelatore. Fai congelare per almeno 4 ore. Io li ho lasciati in freezer per 6 ore.
Una mezz’ora prima di servire il frozen yogurt, estrai le pesche dal freezer e mettile nel bicchiere del frullatore insieme allo yogurt ben freddo e allo zucchero (il procedimento è analogo a quello del frappè, in cui si usano ghiaccio frutta e gelato, in questo caso la frutta è ghiacciatissima e non è necessario aggiungere altro ghiaccio).
Frulla fino a quando la frutta sarà completamente disfatta e il composto assume l’aspetto cremoso del gelato.
Puoi scegliere di servirlo subito dopo un breve passaggio in frigorifero oppure di farlo rapprendere una ventina di minuti - al massimo - ancora in freezer. Dipende dalla consistenza che desideri avere, io lo servo ben freddo, dopo 15/20 minuti di freezer.


EASY: servilo per merenda ai bambini in coppette, come un gelato di frutta, accompagnato da mini biscottini di frolla.


CHIC: dessert dopo cena: servito in coppe di vetro e accompagnato da un coulis di lamponi.



21 commenti:

  1. che golosit'a, mi sembra delizioso, brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, grazie del tuo commento e a presto!

      Elimina
  2. ma che m e r a v i g l i a!!!! Mai fatto un frozen yogurth, ma a questo punto mi dovrò impegnare a provarci.... ;)
    Bacioni e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, devi provare, è facilissimo. Grazie di essere passata e baci.

      Elimina
  3. con il caldo di questi giorni lo trovo perfetto! Mi piace l'idea della versione chic
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, scusa io rispondo sempre in ritardo. grazie di essere passata. Baci.

      Elimina
  4. Mmmmmm sembra davvero delizioso, bravissima!!!Bacioni

    RispondiElimina
  5. sarà pure una "non ricetta", come la chiami, tu, ma questo frozen è golosa da morire! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, si golosa e molto facile. A presto!

      Elimina
  6. wow, che buono, voglio assolutamente provarlo!!!! Grazie Antonella, un'idea veramente carina e golosa, ma soprattutto pratica e veloce, il che qualche volta non guasta :) Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, grazie del tuo commento. Si hai ragione, è una ricetta molto rapida e super facile, per avere qualcosa di goloso quando il tempo per prepararlo è pochissimo. baci e a presto!

      Elimina
  7. Merhabalar, çok leziz görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta su Cioccomela. Il traduttore mi ha tradotto il tuo messaggio, che dice se non ho sbagliato 'sembra delizioso'. Grazie! La ricetta non è mia ma di Donna Hay quindi super collaudata. A presto.

      Elimina
  8. Merhabalar, çok leziz görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  9. Semplice e tanto goloso, adoro i gelati alo yogurt!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, io non sono un'appassionata di gelato, ma questo frozen yogurt è stata una scoperta. Grazie e a presto!!

      Elimina
  10. Mi piacciono le ricette non ricette, ma anche solo le idee che poi si modificano e diventano diverse ma simili o completamente rinnovate! Fresco e profumato questo frozen yogurt cara! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely scusa se rispondo con ritardo.Una delle ragioni per cui mi piace molto Donna Hay, è la quantità di idee che si trovano nei suoi libri e nelle sue riviste. Magari non tutte si adattano ai miei gusti, ma le idee sono tutte da copiare. Grazie del tuo commento. Baci!

      Elimina
  11. peccato solo non aver più le mie, di albicocche!!! Ora anche le pesche sono agli sgoccioli :( e le ultime che ho comprato non erano più così buone. Magari "dico" pera? Altrimenti segno e conservo per il prossimo mese di giugno, sperando in un raccolto "albicocchesco" copioso come quello di quest'anno :D . Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia le albicocche di produzione propria! Io quasi quasi aspetterei quelle, devono essere eccellenti. Grazie e Baci!

      Elimina