mercoledì 20 novembre 2013

Crema di zucca gialla e patate

Purtroppo non ho molta fantasia o forse dovrei dire ‘capacità inventiva’. Questo spiega perché avendo a disposizione una crema così fotogenica – così arancione e vellutata è davvero bellissima da fotografare - sono riuscita a fare una foto piuttosto banale, mettendola semplicemente all’interno di una scodellina bianchissima. Per servire creme e zuppe mi piace utilizzare le ciotoline invece che vere scodelle; qualche settimana fa ho visto in una vetrina un servito di piatti delizioso che al posto della normale scodella ha una ciotolina che sembra la corolla di un fiore. Ci sto facendo un pensierino.. magari solo due posti tavola… Ma per tornare alla questione della fantasia, ne ho davvero pochissima ed è un peccato perché penso che la capacità di immaginare sia una delle qualità più belle che si possono possedere. Immaginare storie, fotografie, come apparecchiare la tavola o come vestirsi.. probabilmente esistono vari modi di dar vita alla propria creatività e penso che ci sia molta soddisfazione a trasformarla in qualcosa di concreto, di qualunque genere sia – una torta particolare, un racconto breve, la foto di un paesaggio o un piccolo acquerello .. devo ammettere che riuscire a dipingere acquerelli sarebbe uno dei miei sogni nel cassetto.
Sto rileggendo le “Favole al telefono” di Gianni Rodari, che di immaginazione ne aveva da vendere, forse a questo è dovuto il tema di questo post, perché mi ha colpito moltissimo la fantasia con cui riesce a inventare storie.. dal niente. Ricordavo di averne letta qualcuna su un’antologia che avevo alle scuole medie e quest’estate quando l’ho visto ristampato in libreria l’ho acquistato subito. Una sessantina di piccole storie (alcune non più lunghe di una paginetta), alcune molto tenere e delicate, altre che forse non farei leggere ad un bambino.. un po’ troppo malinconiche e tutte, davvero tutte, talmente fantasiose che incantano. In una delle mie preferite c’è uno scienziato che inventa ‘una macchina per fare il solletico alle pere, una pentola per friggere il ghiaccio, una bilancia per pesare le nuvole, un telefono per parlare con i sassi…”. Deliziosa.

 
CREMA DI ZUCCA GIALLA E PATATE



Ingredienti per 4 persone

600 gr di zucca  gialla (peso della zucca già pulita)
1 patata rossa (circa 250 gr)
1 cipolla di Tropea
1l. di brodo vegetale
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
noce moscata (se la utilizzi)

Per guarnire:
100 gr di gorgonzola
2 fette di pane integrale
Sale nero
Olio extra vergine di oliva

Taglia la zucca già pulita in cubetti (non piccoli dadini, cubetti piuttosto grandi).
Sbuccia la patata, lavala e tagliala in cubetti di dimensioni simili a quelli della zucca.
Sbuccia la cipolla, lavala e affettala sottile.
In una pentola capiente metti le tre verdure, l’olio extra vergine di oliva, condisci con una presa di sale e fai insaporire le verdure a fiamma bassissima per qualche minuto, mescolando spesso con un mestolo di legno.
Prima che le verdure inizino ad attaccarsi aggiungi nella pentola il brodo vegetale caldo, fino a coprire a filo le verdure (potrebbe non servirti tutto).
Copri e lascia cuocere a fiamma bassa per 45 minuti.
Trascorso questo tempo, spengi il fuoco e frulla la crema con un frullatore ad immersione (se la preferisci piuttosto densa, prima di frullarla elimina un po’ di brodo).
Fuori dal fuoco aggiungi una grattata di noce moscata, lascia insaporire qualche minuto e servi calda con fiocchetti di gorgonzola e crostini di pane integrale ottenuti facendo saltare in una padella antiaderente dei quadretti di pane con un filo di olio e sale nero.

EASY: vero comfort food per una cena autunnale: portala in tavola all’interno di una zucca svuotata e ben lavata.






 CHIC:  servi la zuppa direttamente in ciotoline individuali senza gorgonzola né crostini. Disponi al centro del tavolo un vassoio con più recipienti con condimenti diversi: tocchetti di gorgonzola, erba cipollina tagliata finemente, una lattiera con panna acida, parmigiano grattato, semi di zucca tostati, crostini di pane e lascia che ciascun commensale condisca la propria zuppa come vuole (ottima con panna acida e semi di zucca tostati) 

38 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao, grazie del commneto! A me piace molto perchè ha un sapore delicato e si presta ad essere accompagnata da tante cose. A presto!

      Elimina
  2. Una crema liscia, buona e delicata, perfetta direi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana, io la faccio spesso in questo periodo. A Torino stanno arrivano giornate freddissime e l'idea di una zuppa calda per cena è molto allettante! Grazie di essere passata e a presto!

      Elimina
  3. Ciao Antonella, per me le foto che hai fatto a questa deliziosa crema, sono fini ed eleganti ^_*
    Mi piace l'aggiunta del gorgonzola.... brava!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, grazie! Mah... ogni tanto (spesso.. ) mi manca l'ispirazione. Il gusto del gorgonzola mi piace molto e lo aggiungo spesso.. qua e là! Baci.

      Elimina
  4. A me piace da morire, al diavole le foto artistiche!!! :)

    RispondiElimina
  5. Antonella "Favole al telefono” è il libro della mia infanzia che conservo gelosamente insieme a quello delle filastrocche, la mia preferita è quella di Giovannino Perdigiorno...buona la tua crema di zucca.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, quelle di Giovannino Perdigiorno sono molto divertenti. IO avevo letto qualcosa da piccola e le sto riscoprendo adesso. Leggerò anche le filastrocche allora. Grazie di essere passata da qui. Baci!

      Elimina
  6. Alcune volte è più difficile fare una bella foto con elementi essenziali che una arricchita da vari oggetti!
    Vanno benissimo, come la tua crema
    Gianni Rodari è stato un grande!
    Un salutone Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, grazie sei gentilissima. Su Rodari sono d'accordo, è bello a tutte le età. Mi piaceva da bambina e mi sta piacendo moltissimo rileggerlo adesso. Ti abbraccio!

      Elimina
  7. Ciao Anto :) Non credo tu non abbia fantasia... credo piuttosto che ci siano periodi in cui non siamo "in vena" o comunque non ci sforziamo più di tanto per mille motivi, altri pensieri, altri impegni... almeno, a me capita così... in alcuni momenti non ho nemmeno un briciolo di fantasia eppure in linea generale mi ritengo abbastanza fantasiosa... Detto questo, trovo che la presentazione di questa crema sia bella, essenziale e minimal come piace a me (non amo i contorni eccessivi e i troppo fronzoli, questo poi rispecchia come si è nella vita, nell'abbigliamento per dirne una ;) ), pulita ed elegante. E poi è più difficile togliere che aggiungere ;) Adoro Gianni Rodari, da piccola leggevo spesso le sue storie :) Questa crema è un vero e proprio comfort food, una coccola <3 Complimenti e un forte abbraccio, buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, ti sei MOLTO fantasiosa, sai quanto mi piacciono le tue creazioni. Io di fantasia ne ho poca e poi, come dici tu, non tutti i momenti sono uguali. Si, vedo che Gianni Rodari riscuote un grande successo. Io l'ho riscoperto questa estate e lo trovofantastcio. Baci e grazie del commento!

      Elimina
  8. ...scalda cuore e anima!
    deliziosa!
    bacione

    RispondiElimina
  9. Ciao Antonella!

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 200000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E non devi preoccuparti, tutto in Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!

    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  10. Ciao Antonella, che bella la zucca, la adoro in tutte le versioni, è calda, coccolosa, allegra, insomma sembra avere proprio tutte le qualità per rendere più caldo l'inverno! e poi sono così belle da vedere anche quando sono ancora intere! Ricettina deliziosa, proprio buona buona :D Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viola, anche io adoro la zucca, sia 'da mangiare' che 'da vedere'. In questo periodo se ne trovano di molto carine solo ornamentali e anche a me piace metterle in giro per addobbare un po' la cucina . Grazie del commento e baci!

      Elimina
  11. ho due belle zucche in cantina che aspettano solo la festa che farò loro...eheheheh!
    Grazie per l'idea, deve essere una vellutata deliziosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, grazie di essere passata. A me la zucca poiace moltissimo in tutti i modi. Ho fatto anche qualche esperimento nei dolci (lo mettrò prossimamente qui sul blog) è buona anche in quel modo!

      Elimina
  12. A me piace la presentazione: non è carente di fantasia.. è minimal! Le tue foto mi sono sempre piaciute perchè sono essenziali, nessun impapuracchiamento (si capisce?) con diecimila fiori, croste di pistacchi gettate alle rinfusa, briciole e forchette chiuse nei nastri... semplicemente la pietanza! Sei brava! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty, sei troppo carina! Impapuracchiamento é BELLISSIMO! Baci.

      Elimina
  13. Se ve muy rica esta sopa muy tentadora y muy linda presentaciòn,abrazos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosita, grazie del commento. E' una zuppa autunnale che qui si usa molto, magari da te ora è un po' caldo (almeno penso!). Bace e a presto.

      Elimina
  14. dilettante proprio x nulla da quel che vedo in questo magnifico blog!!=)
    ciao! sono valentina e ti ho trovata per caso!
    mi piace moltissimo il tuo blog , le tue ricette e le tue stupende fotografie belle chiare pulite!
    davvero complimenti! mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi!=) se ti va di passare a trovarmi mi farebbe davvero molto piacere! a presto buona giornata vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta e grazie della visita che ho ricambiato con grande piacere. Il tuo blog è pieno di golosità! Mi troverai tra i tuoi lettori. A presto e buona giornata anche a te!

      Elimina
  15. e come al solito la tua idea chic è perfetta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, sei sempre carissima. A presto!

      Elimina
  16. Ciao anto! che buona la crema di zucca, con questo freddo poi ci sta proprio bene!
    baci bea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bea, si anche qui a Torino far freddissimo e in questa stagione queste zuppe sono tra i miei piatti preferiti! Baci!

      Elimina
  17. WoW ... col gorgonzola ... non ci avrei mai pensato ... un accostamento divino, complimenti!!! davvero da provare!!!
    Ciao, a presto ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anisja, grazie di essere passata! A me zucca e gorgonzola piace molto, ma penso che la zucca stia bene con qualsiasi tipo di formaggio, è talmente buona! A presto!

      Elimina
  18. Ciao Antonella, un abbraccio e buona settimana :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, grazie! Buona settimana anche a te.

      Elimina
  19. Io adoro la zucca ed il gorgonzola, l'unico guaio è che nella mia regione si trova purtroppo solo una zucca insipida e un po' filamentosa che non ha nulla a che vedere con quella buonissima che si può trovare al nord, molto meno "acquosa", più pastosa e saporita con la quale preparare anche favolosi risotti. Dovrò quindi rinunciare a copiare questa ricetta e ripiegare magari su una bella polenta alla griglia con il gorgonzola sciolto a bagnomaria per condirla e fingere che sia una zuppa di zucca.

    Roger

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roger, grazie di essere passato. Io abito a Torino e qui la zucca la trovo molto facilmente. Mmh però mi sembra che polenta e gorgonzola sia un'ottima alternativa!! A presto!!

      Elimina
  20. mamma che bonta',con questo freddo ci sta' tutta questa golosa e buona zuppa :P a presto :)

    RispondiElimina