martedì 29 gennaio 2013

Sfogliatina allo chèvre di Donna Hay

Qualche anno fa ho letto una cosa che mi è piaciuta molto. Non ricordo dove, forse su un blog, ne consulto tanti, su un libro o su una rivista, proprio non ne ho idea. Era un suggerimento su come concludere la giornata in modo positivo. A volte le giornate sono pesanti, piene di problemi e di difficoltà, il consiglio era questo: tenere un piccolo diario, non un racconto degli ‘avvenimenti del giorno’, ma un semplice quaderno sul quale annotare ogni sera prima di andare a dormire almeno una cosa piacevole e positiva che si era verificata nella giornata (almeno una, ci sarà!). Dalle cose più semplici a quelle più speciali: l’acquisto di un tè particolare o di una mini scatola di cioccolatini di pasticceria confezionata in modo elegante, un esperimento di cucina ben riuscito, la visita di un’amica o (cosa specialissima) aver ricevuto notizie di qualcuno che ti mancava da anni. Oppure annotare una frase letta su un libro, su un giornale o altrove che ti ha richiamato alla mente qualcosa di bello e un ‘pensiero positivo’, che può descrivere meglio di qualsiasi altra cosa l’essenza di quella giornata. L’idea mi è sembrata così carina che l’ho messa in pratica e da qualche tempo ho un piccolo quaderno sul quale ogni sera scrivo qualcosa. Nella giornata di venerdì scorso ho scritto una frase di Donna Hay tratta da uno dei suoi libri: “Una delle cose che amo di più è sedermi a tavola con amici e familiari e osservarli mentre gustano il pranzo, bevono dell’ottimo vino e fanno conversazione. I bei ricordi sono fatti di queste cose”. Ho trascorso il fine settimana dai miei genitori a Siena e questa frase mi è sembrata adattissima a descrivere la giornata di venerdì, tutti insieme davanti a un’ottima cena. Non avevo cucinato io, ma mia mamma e ATTENZIONE mio cognato, il marito di mia sorella, che aveva preparato per tutti noi una quantità incredibile di cenci fritti (in Toscana si chiamano così quei dolcetti di carnevale che altrove si chiamano ‘chiacchiere’ o ‘bugie’), talmente buoni, croccanti e in una parola DELIZIOSI da superare di gran lunga l’abilità di tutte le cuoche riunite al tavolo.
Da quello stesso libro di Donna Hay è tratta (con modifiche minime) questa ricetta, una semplice sfogliatina che ha il grande pregio di poter essere preparata in anticipo e messa in forno all’ultimo momento.


SFOGLIATINA ALLO CHEVRE




Ingredienti per 4 sfogliatine (io ho utilizzato stampini di porcellana bianca da crostata diametro cm 11):


2 rotoli di pasta sfoglia già pronta
150 gr di chèvre
1 cipolla rossa di Tropea
2 cucchiaini da caffè di zucchero di canna
1 cucchiaio da tavola di aceto balsamico
Olio extra vergine di oliva
Sale
Origano (se è la stagione giusta qualche foglia di timo fresco invece dell’origano)



Prepara innanzi tutto le cipolle caramellate.
Affetta la cipolla molto sottile e mettila in una casseruola con lo zucchero, l’aceto balsamico, due cucchiai di olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale. Non salare molto perché lo chèvre è già molto saporito.
Metti la casseruola su fuoco medio e lascia stufare le cipolle fino a quando diventano morbide e ben caramellate. Durante la cottura aggiungi, se necessario, qualche cucchiaio di acqua tiepida.
Quando le cipolle sono pronte accendi il forno a 200 gradi.
Ricava dalla pasta sfoglia otto dischi leggermente più grandi degli stampini che vorrai utilizzare.
Rivesti gli stampini da crostata con carta da forno e adagia su ciascuno di essi due dischi di sfoglia sovrapposti (con due dischi uno sull’altro la sfogliatina in cottura diventa più gonfia e .. sfogliata appunto!).
Disponi su ciascuna sfogliatina un cucchiaio di cipolle caramellate, in modo da lasciare libero un piccolo margine tutto intorno e una fettina di chèvre.
Condisci con origano (o timo fresco) e un filo di olio extra vergine di oliva.
Metti in forno già caldo per 18 / 20 minuti, fino a quando le sfogliatine saranno gonfie e ben dorate.
Servi le sfogliatine tiepide.



EASY: pic nic (anche se non è ancora la stagione giusta). Prepara un’unica torta grande utilizzando una teglia rettangolare. Tagliata a quadrotti e riponi nel cestino da pic nic con frutta fresca e mini tortine di mele. 

 

CHIC: per cena: al posto del primo piatto, accompagnata da un’insalata fresca di valeriana e radicchio rosso. Per secondo pesce alla griglia e finocchi al forno.

38 commenti:

  1. Ciao Antonella, deliziosa ricetta e molto ben presentata, bravissima!!!!
    Bacioni, buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, grazie di essere passata e scusa.. sono sempre in ritardo!A presto.


      Elimina
  2. Brava Antonella, le trovo molto sfiziose queste sfogliatine!!!
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flora, grazie.Le ho trovate molto buone anche io, la ricetta è di Donna Hay e ormai l'ho adottata stabilmente. A presto e grazie di essere passata di qui!

      Elimina
  3. Anto, cara. Leggo con piacere dei momenti stupendi passati con la tua famiglia. Sì, sono quelle le cose che andrebbero annotate per essere ricordate quando fuori il tempo è grigio e lo è anche l'anima. Sei dolcissima. E queste sfogliatine sono delicatissime e raffinate! Un abbraccio, amica mia! Buon pomeriggio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Ely, ci capita così raramente di essere tutti insieme (siamo sparsi per l'Italia) che quando succede è davvero un evento! Ti abbraccio carissima Ely. A presto e grazie di passare sempre di qui.

      Elimina
  4. Ma che bella idea quella di scrivere le cose positive della giornata! Per sua natura l'uomo è un infelice e tende a ricordare solo le cose brutte... una volta che sono state scritte non si può barare! Che bello il tempo che hai passato con i tuoi a Siena (città che straamo!)... le sfogliatine sono sempre molto di classe, come te! Un bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie PattyPa, io ho trovato che questa cosa di scrivere le cose positive sia una grande idea! Hai ragione, una volta che sono state scritte non si può barare. Ti abbraccio. a presto!

      Elimina
  5. ciao Antonella,la tua ricetta e' una vera bonta' e la presentazione e' bellissima ..un abbraccio !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita Maria. a presto!

      Elimina
  6. Siena, Toscana, come si mangia bene da quelle parti!!!!!!
    Anche questa ricetta che hai proposto è deliziosa, la vedo bene sia come antipasto sia come piatto unico. Complimenti Antonella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Any, ma si! In Italia si mangia bene ovunque, ogni regione ha le sue specialità ed è divertente sperimentare cose diverse. A presto e grazie della visita!

      Elimina
  7. Antonella che bella questa cosa e mi sa che lo farò anche io!!!! Mi piace un sacco questa idea, almeno una cosa bella al giorno ci sarà! E che bontà queste sfogliatine sarà che formaggio e cipolle sono un'accoppiata vincente! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, io ho provato e il diario delle cose positive.. funziona ! A volte mi devo sforzare per trovarne anche una piccolissima ma .. c'est la vie! Grazie della visita e un abbraccio grande.

      Elimina
  8. Ciao Anto :) Questo è un bellissimo modo per focalizzare il pensiero sulle cose positive... se ci pensi si tende sempre a focalizzarsi sul negativo e invece non va fatto... se pensiamo anche ad una sola cosa positiva e ringraziamo per questo, quella positività si amplificherà e il nostro cuore si riempirà di gioia e gratitudine. Questa sfogliatina è una vera bontà, bella e squisita! :) Complimenti e un forte abbraccio, buona serata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, grazie di essere passata. Hai ragione, il bello di pensare alle cose positive, anche piccole, è che regalnao sempre un pizzico di felicità. Baci!

      Elimina
  9. Perfette come antipasto per una cenetta con gli amici, me le segno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana la ricetta è di Donna Hay e non una mia invnzione, quindi posso dirlo, è davvero buona. Grazie della visita!

      Elimina
  10. sembrano deliziosi e squisiti...è vero basta un semplice gesto per portare il buonumore...
    Anche a tavola basta poco...e tu ce l'hai dimostrato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo sei carissima! A presto.

      Elimina
  11. Sai che è una bellissima idea? La sera, prima di addormentarsi , scrivere di una cosa bella è una piccola iniezione di fiducia! e c'è bisogno di fiducia, altrochè..
    La tua sfogliatina è deliziosa e tu presenti le tue preparazioni sempre in modo stupendo!

    RispondiElimina
  12. Ciao cara Sandra, hairagione, c'è proprio bisogno di tanta fiducia. Grazie della visita e un grande bacio.

    RispondiElimina
  13. Ciao Antonella!!!! Eccomi qui a ricambiare la tua visita......bè che dire anche il tuo blog non è niente male!!!!
    Sai la cucina è un altra mia grande passione, quindi...........iscritta!!!
    A prestissimo!!
    Claudia - Gli eventi di Claudia -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia grazie per aver ricambiato la mia visita, il tuo blog mi è piaciuto subito! A presto.

      Elimina
  14. je te piquerai volontiers quelques uns!
    bonne journée

    RispondiElimina
  15. che bella idea quella di scrivere qualcosa di bello che ci e' successo durante la giornata!!! non ci avevo mai pensato!
    mi piacciono un sacco queste sfogliatine e io adoro Donna Hay:)
    una presentazione perfetta!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ombretta. grazie della visita. Anche a me Donna Hay piace tantissimo, i suoi libri sono una miniera di idee . Buon fine settimana!

      Elimina
  16. Con questa ricetta, ti sei veramente superata!!!! Io adoro queste "piccole golosita'" veloci da preparare ma gustosissime. E ti copiero' senz'altro l'idea per i miei pic-nic estivi visto che dalle mie parti ci sono posti meravigliosi dove farne!!!! Visto che poi e' di famiglia la bravura ai fornelli, un abbraccione a te e a tuo cognato!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Carrie, provale e fammi sapere poi. Ti abbraccio fortissimo. A presto!

      Elimina
  17. buon cibo e ottima compagnia sono un binomio perfetto! Deliziose queste sfogliatine!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, sono d'accordo, il modo migliore di passare una serata è quello di mangiare qualcosa di buono in ottima compagnia. Baci e buon fine settimana!

      Elimina
  18. lo chevre e le cipolle fanno un matrimonio perfetto. Brava !

    RispondiElimina
  19. ha un aspetto davvero invitante, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Bella davvero quella frase di Donna Hay e un pizzico mi ci riconosco. Ma davvero sei venuta a Siena lo scorso week end? A saperlo…Sfiziosissime e gustosissime queste sfogliatine. Fanno una bellissima figura in formato monoporzione. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  21. cipolla e chevrè danno sempre un ottimo risultato in termine di gusto :-)

    RispondiElimina
  22. Devono essere gustosissime, sarà una delle prime ricette che sperimenterò nella mia nuova cucina per inaugurarla degnamente

    Roger

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Roger e grazie della visita. Se ti piaccino gli ingredienti devi provarle, la ricetta non è mia quindi posso dirlo: sono davvero buone. A presto!

      Elimina