mercoledì 20 giugno 2012

Sformati di cuscus con melanzane e pomodori


Qualche tempo fa ho letto in un vecchio numero di una rivista di cucina un bell’articolo sul cuscus. Naturalmente si parlava di quanto sia versatile e della possibilità di utilizzarlo in tanti modi diversi. Il cuscus può essere gustato caldo o freddo, con il pesce, con la carne, è buonissimo anche con le sole verdure e perfino in preparazioni dolci, pare che si sposi molto bene con pistacchio e cioccolato – non ho mai assaggiato il cuscus dolce, ma mi incuriosisce molto e prima o poi ne cercherò la ricetta. Il cuscus libera la fantasia di chi lo prepara e dà il massimo in abbinamento con peperoni croccanti, melanzane, pomodori e pesce. Ma – continuava l’articolo – la vera magia del cuscus è un’altra: la sua convivialità. Il cuscus è un piatto da condividere, va servito in un grande vassoio, attorno al quale si siedono i commensali e al quale tutti attingono. Privato di questo suo ‘ingrediente magico’ il cuscus rimane certo buonissimo, ma perde la sua vera ‘anima’.
Tutto questo è decisamente affascinante, peccato che io abbia una vera mania per le monoporzioni e contravvengo subito alla regola della convivialità con una ricetta di cuscus presentato in sformati monoporzione. Li ho visti su numero de La cucina italiana dello scorso anno (la ricetta del giornale è un po’ diversa, ma il look era esattamente questo, l’idea non è mia) e mi sono piaciuti così tanto che  ho deciso di rifarli, con qualche modifica appunto. Tra l’altro sono molto semplici da fare e totalmente privi di spezie che in genere abbondano nelle ricette di cuscus. Io invece in estate non le uso tantissimo, preferisco i sapori più freschi delle erbe aromatiche che in questa stagione sono, a mio parere, molto più invitanti (e infatti qui ho utilizzato timo, origano fresco e basilico).



SFORMATO DI CUSCUS MELANZANE E POMODORI




Ingredienti per 4 sformati (ho usato gli stampini per muffin in alluminio usa e getta) :

180 gr di cuscus precotto
250 gr di pomodori maturi (io ho utilizzato due ‘cuore di bue’)
1 melanzana (circa 300 gr)
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 limone bio
Tabasco
origano timo e basilico freschi
sale
olio extravergine di oliva

Porta a ebollizione 300 gr di acqua.
Quando l’acqua bolle, aggiungi due cucchiai di olio extra vergine di oliva, qualche goccia di Tabasco, tre cucchiai di succo di limone e un cucchiaino da caffè di buccia di limone grattata.
Versa a pioggia il cuscus nell’acqua bollente così ‘condita’ e sgranalo con una forchetta.
Aggiusta di sale, copri e lascia riposare coperto fino a quando il cuscus avrà assorbito tutto il liquido (circa 20 minuti).
Nel frattempo lava la melanzana e tagliala a dadini senza sbucciarla.
Metti i cubetti di melanzana a rosolare in una casseruola con due cucchiai di olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale.
Lascia cuocere a fiamma bassa, fino a quando la melanzana sarà completamente disfatta.
Fuori dal fuoco aggiungi il parmigiano grattugiato e qualche foglia di timo e origano freschi e aggiusta di sale, se necessario.
Lava i pomodori e affettali a rondelle (per 4 sformati ne servono 8, non troppo sottili).
Quando il cuscus è pronto puoi comporre gli sformati negli stampini da muffin (ho utilizzato quelli in alluminio usa e getta).
Metti alla base una fetta di pomodoro, uno strato di cuscus, uno strato di melanzane, altro cuscus e concludi con una fetta di pomodoro.
Lascia riposare gli sformatini 15 minuti prima di sformarli, poi rovesciali su un piatto e condisci la fetta di pomodoro che li copre con sale macinato al momento e una foglia di basilico.

Con questa ricetta partecipo al contest UN INSOLITO COMPLEANNO di Nella cucina di Ely





EASY: pic nic: si trasportano molto bene nei loro stampini e si sformano a destinazione. Puoi aggiungere nel cestino un vasetto di vetro con cubetti di formaggio groviera, per chi vuole dare un gusto più deciso al proprio sformato.





CHIC:  cena fredda all’aperto. Servili accompagnati da una coppetta di salsa ottenuta frullando pomodori perini maturi, una manciata di mandorle, qualche foglia di basilico, sale e pochissimo olio extra vergine di oliva.   

7 commenti:

  1. Che buono il cous cous...il tuo torino mi piace molto perchè è fresco e sfizoso insieme!!!

    RispondiElimina
  2. La versione dolce non l'ho mai provata neanch'io! Mi piace, soprattutto d'estate trovo sia ottimo... interessante la quantità di acqua che hai usato, sapevo che doveva essere dello stesso peso del cous cous. Bene proverò la tua ricetta:-) Un abbraccio e bellissima la presentazione!

    RispondiElimina
  3. ciao, avrei una cosuccia per te...

    RispondiElimina
  4. Una ricetta che comunica freschezza già solo a guardarla!! :)
    Mi piace molto l'idea del succo e della scorza di limone nel couscous, non ci avevo mai pensato. Bella bella idea!!!
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. @ Samaf.. grazie del premio, mi è piaciuto tantissimo e come vedi ho partecipato subito!
    A presto,
    Antonella.

    RispondiElimina
  6. complimneti sono dei sformati deliziosi e invitanti

    RispondiElimina
  7. Che ricetta meravigliosa! Io adoro servire le pietanze in versione monoporzione e questa me la segno di certo! E' perfetta per l'estate! Ricetta inserita!
    p.s. Il piacere è tutto mio di averti nei miei preferiti! Baci

    RispondiElimina